Alla scoperta di… Kluivert

Chi è il nuovo acquisto della Roma

Copyright Pressing Alto
229

È la Roma la squadra più attiva nel calciomercato italiano. Dopo CoricMarcano Cristante, alla corte Di Eusebio di Francesco arriva Justin Kluivert dall’Ajax, professione esterno sinistro.

CARRIERA – Figlio d’arte di quel Patrick Kluivert che ha incantato in Europa, Justin è cresciuto nell’Ajax, come il padre, debuttando a 17 anni nella gara contro lo Zwolle. Nell’anno precedente aveva firmato il primo contratto da professionista mentre, pochi mesi dopo il debutto, si toglierà la soddisfazione di segnare una tripletta, impresa mai riuscita al padre nel campionato olandese. Diciannove anni, esterno sinistro, usa quasi solo il piede destro ma è bravo anche col mancino. Ha debuttato lo scorso 26 marzo, ancora 18enne, con la Nazionale maggiore nell’amichevole contro il Portogallo. Quest’anno ha segnato 10 gol in campionato con 5 assist. Ha dichiarato di voler, un giorno, giocare nel Barcellona, ripercorrendo così le orme del padre che ha calcato il Camp Nou per sei stagioni. Proprio il padre ha detto più volte che gli sarebbe piaciuto veder giocare il figlio ancora nell’Ajax, almeno per un’altra stagione, per completare il suo percorso di crescita prima di spiccare il volo in una big ma i rapporti tra Justin e il club olandese si sono incrinati quando l’Ajax ha tentato di intavolare una trattativa con il Tottenham, senza avvisare il giocatore: “Vogliono forse prolungarmi il contratto solo per chiedere di più a chi dovesse fare un’offerta per me? La mia intenzione era quella di restare, ma è successo tanto ultimamente. La gente pensa che il problema siano i soldi, ma il mio obiettivo è quello di migliorare e del denaro, come si sa, non mi interessa. Sogno di diventare il migliore del mondo. La dirigenza moralmente non si è comportata bene. Mi è stato detto che o firmo o posso andare via. Non pensano al calcio ma al denaro. Ci sono state troppe speculazioni, il vaso è colmo”.

PUNTI DI FORZA – Kluivert è un esterno sinistro offensivo, bravo a tagliare in mezzo per tentare la conclusione o mandare un compagno in porta, proprio quello che Di Francesco cercava. Bravo nel dribbling, ha una buona accelerazione e protegge bene la palla. Gioca per la squadra e se vede un compagno meglio piazzato non esita a dargli il pallone. Dieci gol nella prima stagione tra i grandi non è un bottino magro. Abile negli inserimento nello spazio, riesce spesso a farsi trovare alle spalle del suo diretto avversario. Naturalmente portato per il pressing, aggredisce come un pitbull il portatore di palla avversario, caratteristica fondamentale per il gioco della Roma. Esuberante anche in fase difensiva, rientra per dare una mano alla squadra e non è inusuale vederlo correre per rubare il pallone anche al limite della propria area, per poi ripartire in contropiede.

PUNTI DEBOLI – Vista l’età, deve ovviamente migliorare in tutto. È alto 1.71, fattore che non lo aiuta molto nei colpi di testa.

Nome – Justin Kluivert
Ruolo – Esterno offensivo sinistro.
Età – 19 anni.
Piede preferito – Destro.

 

Accelerazione 7
Velocità 7
Tiro 8
Tecnica 7.5
Passaggi 7
Dribbling 7.5
Colpo di testa 6
Fisico 6.5
Fase difensiva 6.5
Movimenti senza palla 7.5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi